Al Vittoriale la storia del confine orientale

Seminari, concorsi ed eventi per ripercorrere, assieme ai partecipanti, la storia dell’Italia attraverso una migliore conoscenza dei rapporti geografici, storici e culturali relativi all’area dell’Adriatico orientale. Le vicende degli esuli dell’Istria, di Fiume e della Dalmazia sono i temi centrali delle varie iniziative annuali proposte dalle Associazioni degli Esuli istriani, fiumani e dalmati unite nel Gruppo di lavoro in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione.

Il prossimo appuntamento da segnare in rosso sul calendario è già realtà. Si tratta di una scuola estiva per docenti in programma dal 12 al 16 luglio 2021 presso il Vittoriale degli Italiani a Gardone Riviera (BS). Emblematico il tema: “Il difficile Novecento del Confine orientale. Dal Risorgimento italiano alle prospettive europee“.

docenti ammessi a partecipare potranno assistere a lezioni magistrali e partecipare a laboratori finalizzati a stimolare riflessioni sulla storia del ‘900, incrementare la conoscenza di fatti noti e meno noti, rinnovare la didattica della storia contemporanea attraverso il confronto e la discussione con i colleghi. Tutte le spese, si legge nel bando, saranno sostenute dalle Associazioni degli Esuli Istriani, Fiumani e Dalmati, e quindi la partecipazione è gratuita.

I suddetti docenti, selezionati in base alle note su descritte e alla data di registrazione rilevata dal modulo di candidatura, saranno contattati tramite email entro il 2 luglio 2021 per le note organizzative. Tutti gli incontri saranno trasmessi sulla pagina Facebook dell’ANVGD – sede nazionale, e sul canale You Tube del Centro di Documentazione Multimediale della cultura giuliana, istriana, fiumana e dalmata, ove rimarranno visibili in streaming.

L’iniziativa appena descritta ha lo scopo di diffondere la conoscenza degli eventi delle popolazioni del confine orientale italiano presso i giovani delle scuole di ogni ordine e grado, favorendo la realizzazione di studi, convegni, incontri e dibattiti per la valorizzazione del patrimonio culturale, storico, letterario ed artistico degli Italiani dell’Istria, di Fiume e delle coste dalmate.

Dando un’occhiata sul sito scuolaeconfineorientale.it, è possibile passare in rassegna gli eventi passati e quelli ancora in corso di svolgimento. Lo scorso aprile è andato in scena il secondo seminario tematico online inerente alla “Figura della donna“, che ha dato adito a più conferenze: “Le donne protagoniste della storia e della cultura del confine Orientale“, “Voci di donne nella letteratura del confine orientale” e “Le pioniere del giornalismo giuliano-dalmata tra imprenditoria e arte“.

L’ultimo concorso, “Pola, addio!“, risale invece allo scorso febbraio. In quell’occasione gli alunni delle scuole primarie e secondarie, di primo e secondo grado aderenti hanno avuto modo di approfondire il tema: “L’esodo da Pola simbolo dell’esodo degli istriani, dei fiumani e dei dalmati. L’agonia di una città: dalla strage di Vergarolla alla “bambina con la valigia“. Il tema dell’edizione 2020-2021 del Concorso 10 febbraio si è proposto di ricostruire il clima e lo stato d’animo della popolazione locale di fronte a un evento tragico. Scorrendo sul sito, è infine possibile imbattersi in documenti, gallerie fotografiche e altri preziosi rimandi storici per ricordare vicende troppo spesso non ancora conosciute a dovere.

di Federico Giuliani – 06/07/2021

Fonte: Il Giornale

0 Condivisioni
Torna su

Scopri i nostri Podcast

Scopri le storie dei grandi campioni Giuliano Dalmati e le relazioni politico-culturali tra l’Italia e gli Stati rivieraschi dell’Adriatico attraverso i nostri podcast.