AGI – 130907 – Skipper trevigiano scarcerato a Fiume

(AGI) – Fiume, 13 set. – Ivo Zanatta, il 37/enne imprenditore di Montebelluna (Treviso) e’ stato scarcerato. Lo ha deciso oggi la giuria extradibattimentale del Tribunale comunale di Fiume (Croazia). Il professionista e’ stato liberato dopo aver pagato una cauzione di un milione e mezzo di Kune (circa 205 mila euro). Zanatta era in carcere a Fiume dal 15 agosto, accusato di essere il responsabile dell’incidente marittimo avvenuto al largo di Unie (un’isoletta di fronte a Lussinpiccolo, Croazia) nel quale aveva perso la vita la 34/enne Manuela Viskovic residente a Rovigno. E’ stato un iter giudiziario particolarmente complesso costellato – a detto degli avvocati di Zanatta – di molte decisioni discutibili, tanto che per Ivo Zanatta la scarcerazione era stata piu’ volte rinviata con motivazioni diverse, dal ‘pericolo di fuga’ alla ‘gravita’ particolare del reato commesso’. Anche il pagamento della cauzione di un milione di Kune (circa 140 mila euro) avanzata in prima istanza dai legali era stata respinta. Oggi il ‘team’ degli avvocati di Zanatta si sono visti riconosciuti i loro sforzi profusi per il loro assistito, cui ad un certo punto era stato anche contestato l’articolo 272 comma 1 e 3 del codice penale croato che prevedeva per lo skipper trevigiano una detenzione da uno a dieci anni. (AGI)
Cli/Sma