A Scandicci il seminario di storia del confine orientale per insegnanti della Toscana

Si è svolto, giovedì 2 dicembre 2021, il primo Seminario Regione Toscana sulle Vicende del Confine orientale e il mondo della scuola organizzato dall’IIS Sassetti Peruzzi di Firenze – Scandicci.

Grazie al patrocinio del Comune di Scandicci, il seminario, sostenuto dal Ministero dell’Istruzione-Dipartimento sistema educativo di istruzione e formazione, e delle varie Associazioni degli Esuli dell’Istria, Venezia Giulia e Dalmazia, si è tenuto al Castello dell’Acciaiolo.

Il programma dei lavori, la competenza dei relatori e gli aspetti affrontati nei loro interventi hanno permesso di vivere una giornata di alta formazione e di intenso coinvolgimento.

Ha aperto la giornata la Prof.ssa Caterina Spezzano, in collegamento da Roma, quale rappresentante del Dipartimento del sistema educativo di istruzione e formazione del Ministero dell’istruzione, ricordando il lavoro svolto negli anni dal MIUR e da tutte le associazioni degli Esuli. La Spezzano ha posto l’accento sulla necessità di formare  docenti relativamente  all’argomento trattato all’interno del seminario, al fine di colmare il vuoto che caratterizza la didattica della storia.

Il dirigente dell’IIS Sassetti Peruzzi, in qualità di padrone di casa, ha introdotto il seminario ribadendo la necessità di colmare il vuoto che caratterizza questa vicenda storica, illustrando come l’IIS Sassetti Peruzzi, ormai da anni, lavora in questa direzione grazie ad un progetto inserito nel PTOF – “Un confine difficile: l’Alto Adriatico nel Novecento” che ogni anno viene rimodulato in base alle iniziative presentate dai docenti dell’istituto appartenenti al gruppo di lavoro.

Importante la presenza istituzionale di Sandro Fallani, sindaco del Comune di Scandicci, da sempre molto sensibile a questo pezzo di storia, che nel suo saluto ha ricordato come sia fondamentale trasmettere alle nuove generazioni i valori di identità personale e di cittadinanza globale.

Il seminario, condotto dalla Prof.ssa Daniela Velli, docente di Economia Aziendale dell’istituto ed Esule di II generazione, è stato caratterizzato da momenti di alta formazione tenuta grazie ai preziosi, incisivi e raffinati relatori, quali il Prof. Gianni Oliva e il Dott. Marino Micich, e da momenti di toccante testimonianza come quella di Claudio Bronzin, della stessa prof.ssa Velli e della prof.ssa Longa.

La giornata dei lavori è proseguita nel pomeriggio con la presentazione da parte delle prof.sse Daniela Velli e Marella Pappalardo, docenti della Scuola Estiva di Alta Formazione tenutasi nel mese di luglio al Vittoriale degli Italiani, di una proposta di UDA multidisciplinare da inserire nell’ambito dell’Insegnamento dell’Educazione Civica, dal titolo “Assordanti silenzi”.

I lavori si sono chiusi con interventi, riflessioni e testimonianze che hanno ulteriormente arricchito il programma della giornata.

Significativa la presenza in sala per l’intera mattinata della classe 5FBT capace di farsi trasportare dalle parole degli storici e dalla testimonianza di Claudio Bronzin.

0 Condivisioni
Torna su