A Fiume omaggio ai caduti italiani (Voce del Popolo 03 nov)

Come da tradizione, nella Cripta (Ossario) della Chiesa di San Romualdo e Ognissanti è stata celebrata ieri, in occasione della giornata di Ognissanti, la Santa messa in italiano. Alla tradizionale funzione religiosa, officiata congiuntamente da don Giuseppe Vosilla e mons. Egidio Crisman, ha preso parte anche quest’anno il console generale italiano a Fiume, Fulvio Rustico. Presente la presidente del Consiglio della minoranza italiana della Regione litoraneo-montana, Orietta Marot, la presidente della Comunità degli Italiani di Fiume, Agnese Superina, numerosi connazionali e rappresentanti del Libero Comune di Fiume in esilio. A rendere più solenne la funzione religiosa sono stati i canti del Coro Fedeli Fiumani guidato da Lucia Scrobogna Malner con accompagnamento all'organo di Rosi Mohovich.

Ad anticipare la Santa messa in italiano è stata la deposizione di corone di fiori ai piedi della stele in memoria dei fiumani defunti nel cimitero di Cosala. A rendere omaggio ai fiumani che non sono più tra di noi sono state la delegazione della Comunità degli Italiani di Fiume capeggiata dalla presidente Agnese Superina, Elio Saggini e Elda Sorci della Lega nazionale di Trieste (sezione Fiume) e quella degli esuli fiumani con a capo il presidente Guido Brazzoduro. A benedire la stele è stato mons. Egidio Crisman. (hl)