16 nov – Centro Studi Rovigno: 100mila libri online

Una biblioteca da 100mila volumi consultabile sul web. Dopo 6 anni, il sito internet del Centro di ricerche storiche di Rovigno (www.crsrv.org), una delle istituzioni di punta della comunità italiana di Croazia e Slovenia, si rinnova completamente dal punto di vista tecnico e dei contenuti.

Il sito propone all'utente una presentazione dell'istituto in lingua italiana e inglese, la storia dell'istituto dalla nascita (1968) ai oggi, l'elenco completo delle pubblicazioni con copertine e presentazioni dei singoli volumi (sono oltre 200 quelle stampate in 40 anni di attività), un notiziario aggiornato, il bollettino dell’istituto "La Ricerca" on-line, con il sommario di tutti gli articoli presenti nel periodico.

Il sito si completa con una foto-gallery contenente le immagini delle personalità che hanno fatto visita al Centro di ricerche storiche, nonché le immagini di alcune delle più importanti presentazioni di volumi e pubblicazioni.

Ma il fiore all'occhiello del Crs di Rovigno è sicuramente la sezione "Cerca un libro …", nella quale l'utente ha la possibilità di ricercare on-line da qualsiasi un qualsiasi Pc collegato alla Rete Internet i titoli e gli autori delle pubblicazioni contenute nella biblioteca specializzata, che conta circa 100mila volumi. Si tratta di opere che riguardano la storia, l’economia, la società, l’etnografia dell’area che parte da Venezia, comprende Trieste e il Friuli, prosegue con l’Istria, il Quarnero e la Dalmazia e arriva fino alle Bocche di Cattaro in Montenegro.

Il sito è stato realizzato con il supporto tecnico e grafico dello Studio Giampaolo Scrigna di Trieste, con la collaborazione tecnica di Massimo Radossi.

L'operazione del rinnovo del sito è stata progettata per ricordare il 40esimo anniversario della fondazione dell’istituto. E l'ultima fatica editoriale con il marchio celebrativo sarà la presentazione della Storia dell'Unione degli italiani dell'Istria e di Fiume-Unione italiana, inizialmente fissata per dicembre e poi slittata alla fine di gennaio 2009. L'opera comprenderà due volumi per il totale di 1.300 pagine.

Di recente è stata anche trovata un’intesa bipartisan al parlamento italiano per finanziare l’attività del Centro di ricerche storiche di Rovigno e dell’Istituto regionale della cultura istriana di Trieste (Irci). La norma prevede un finanziamento annuo di 100mila euro per ciascuna delle istituzioni.

 

(fonte Il Piccolo)