16 giu – Bologna: festeggiato padre Egidio Stefani

Lunedì 2 giugno a Bologna, presso la chiesa dedicata a Regina Mundi, è stato festeggiato il 25° di sacerdozio di padre Egidio Stefani dell'Ordine dei Padri di San Vincenzo de' Paoli e attuale Vicario Episcopale a Grosseto.

Padre Egidio è figlio di esuli zaratini: il babbo Simone e la mamma Anna Bailo lo hanno festeggiato insieme agli amici dell'ANVGD di Bologna. Il nostro Comitato si è associato ad augurare un futuro prospero di cristiani frutti al sacerdote.

Ecco alcuni significativi passaggi che padre Egidio ha enunciato durante l'omelia della celebrazione eucaristica. "C'era un ramo su un albero, felice con gli altri rami, baciato dal sole, scosso dal vento. Un giorno fu segato e staccato dall'albero. E mentre gli altri rami continuavano a vivere la loro vita, lui fu portato da un'altra parte. Gli fu tolta la corteccia, fu ferito in tante parti. Si chiedeva: 'Perchè? Perché non posso fare la vita che fanno gli altri? Perché continuano a scavare dentro di me?' Non vide la luce per tanto tempo, mentre con delicatezza qualcuno lo svuotava dentro. Sentiva che era diventato qualche altrta cosa, non era più un ramo! Aveva tanti vuoti e ferite dentro di sé. Passò del tempo. Finalmente un giorno qualcuno lo prese e ci soffiò dentro. Lui che era stato un ramo, era diventato un flauto! Qualcuno soffiava dentro di lui e una melodia bellissima si spandeva e ridava speranza alle persone che l'ascoltavano."