14 giu – I dati aggiornati su ”Difesa Adriatica”

Come consuetudine, e nel rispetto di una trasparenza purtroppo assai poco diffusa, pubblichiamo alcuni dati aggiornati su "Difesa Adriatica", il giornale mensile della nostra Associazione.

Gli undici numeri del 2007 hanno occupato 176 pagine in formato A3. Nel corso dell'anno sono state stampate complessivamente 59.500 copie, per un totale di 952.000 pagine.

Nel corso del 2007 sono stati ospitati su "Difesa Adriatica" 388 tra articoli e rubriche. Le 66 firme che hanno siglato questo impegno sono, in ordine di "apparizione": Patrizia C. Hansen (Direttrice del giornale), Emanuela Masseria, Lucio Toth, Paolo Barbi, Gian Paolo Sardos Albertini, Fabio Rocchi, Vipsania Andreicich, Paolo Santarcangeli, Giorgio Pagano, Marina Zucchi, Donatella Schurzel, Rosanna Turcinovich Giuricin, Myriam Andreatini Sfilli, Emiliano Loria, Guglielmo Salotti, Fulvio Salimbeni, Pietro Tommaso Chersola, Livio Gobbo, Mario Cervino, Viviana Dinelli, Antonio Sardi, Franca Dapas, Rossella Bari, Giuseppe Dicuonzo, Anna Maria Marcozzi Keller, Alessandro Ricciardi, Giorgio Di Giuseppe, Veronica Santoro, Franco Liberini, Giampaolo Pani, Donatella Bracali, Irma Sandri Ubizzo, Loredana Gioseffi, Veronica Santoro, Paolo Simoncelli, Stelio Spadaro, Lucia Bellaspiga, Marino Micich, Franco Rismondo, Mario Cervi, Maria A. Cavazzuti, Loreta Novaselich, Rodolfo Ziberna, Roberto Spazzali, Valeria Misticoni, Maria Antonietta Stocchi, Renzo Codarin, Konrad Eisenbichler, Serena Susigan, Giorgio Marsan, Guido Brazzoduro, Elio Ricciardi, Lorenzo Benevenia, Maria Ballarin, Egone Ratzenberger, Alessandro Cuk, Gaetano Vallini, Gian Antonio Stella, Pina Ferro Mosca, Axel Famiglini, Nadia Fondelli, Napoleone Scrugli, Roberto Predolin, Maria Luisa Botteri, Enrico Morbelli, Beatrice del Soldato. A loro si aggiungono i lettori ospitati nelle varie rubriche, i nostri comitati provinciali estensori delle cronache locali e i giornalisti delle testate i cui articoli sono stati da noi riportati.

Ad oggi gli abbonati in Italia sono 4.817, di cui: 3.346 con regolare pagamento (945 in più rispetto al 2004), 341 in omaggio ad autorità, istituzioni, associazioni, testate giornalistiche, 1.130 in omaggio per il solo 2008 come benvenuto a nuovi soci o nuovi lettori.

138 sono gli abbonati via mail, ovvero che non ricevono il giornale cartaceo ma che leggono a video il mensile arrivato via posta elettronica.

Secondo una lettura geografica dei dati, "Difesa Adriatica" arriva nel 95% delle province italiane. Raggruppando i dati per regione, ecco dove sono i nuclei familiari nostri lettori: 818 nel Veneto, 794 in Lombardia, 665 nel Lazio, 658 in Friuli Venezia Giulia, 527 in Piemonte, 377 in Liguria, 279 in Toscana, 195 in Emilia Romagna, 97 nelle Marche, 96 in Trentino Alto Adige, 83 in Sicilia, 72 in Campania, 57 in Puglia, 42 in Abruzzo, 23 in Sardegna, 19 in Umbria, 6 in Calabria, 5 in Valle d'Aosta, 4 nel Molise. Naturalmente non si tratta di una graduatoria, in quanto diverso è il numero degli abitanti da regione a regione e diversa la concentrazione di famiglie esuli o discendenti.

Va inoltre specificato che l'abbonamento a "Difesa Adriatica" è cosa distinta e separata dall'adesione all'Associazione, Il tesseramento soci, infatti, viene gestito localmente dai nostri comitati provinciali.

Andiamo ora a leggere i dati delle famiglie lettrici all'estero, che sono 394 in 25 Paesi, ovvero: 128 in Australia, 83 in Croazia, 41 negli Stati Uniti, 37 in Canada, 32 in Argentina, 16 in Brasile, 12 in Slovenia, 9 in Germania, 8 in Svizzera, 5 in Francia, 4 in Belgio, 3 in Sudafrica, 2 nel Regno Unito, 2 in Uruguay, 2 in Venezuela, ed una ciascuno in Austria, Cile, Cipro, Irlanda, Monaco, Nuova Zelanda, Paraguay, Spagna, Svezia e Ungheria. Di particolare rilievo il fatto che le pagine del nostro giornale dedicate alle traduzioni degli articoli in inglese e spagnolo, consentono di far circolare con maggiore facilità il notiziario, anche tra le generazioni più giovani che non hanno una particolare padronanza con l'italiano.

Chi volesse ricevere gratuitamente il giornale fino alla fine del 2008, può segnalare i propri estremi (o quelli dei propri conoscenti) via mail a info@anvgd.it o telefonando/faxando alla Sede nazionale ANVGD allo 06 5816852.