11 set – ”La Bancarella” di Trieste: il programma del 12 settembre

Programma Venerdí 12 Settembre 2008 – Piazza Sant'Antonio – Trieste

(in grassetto le presenze ANVGD)

Prosegue la 3° edizione de “La Bancarella – Salone del Libro dell’Adriatico Orientale”, a partire dalle ore 11 con un fitto programma che si concluderà alle ore 23 circa in Piazza Sant’Antonio a Trieste.

Il primo appuntamento aprirà la sezione “ Libri e autori” con un volume, di taglio divulgativo, dal titolo "Salona negli scavi di Francesco Carrara", a cura e con Daria Garbin. L’autrice ha studiato nei dettagli alcune ricerche di Carrara, svelando molti aspetti della natura di Salona, importante città dell’impero romano, ora sito archeologico negli immediati pressi di Spalato.

Alle ore 11:30, sempre per “Libri e autori”, si tornerà a parlare di "Cinema di frontiera" con il critico cinematografico Alessandro Cuk. Un’occasione per ripercorrere, soprattutto ora che alcune introvabili pellicole sono state restaurate e portate alla luce anche al Festival del Cinema di Venezia, alcune rare testimonianze filmiche come "La città dolente" di Mario Bonnard, instant-movie girato immediatamente a cavallo del primo esodo di Pola.

Alle ore 15 si terrà una tavola rotonda dal titolo “Essere esuli oggi”, nata da un’idea di Carmen Palazzolo Debianchi, che condurrà personalmente l’incontro al quale interverranno Marino Micich, Francesca Briani, Donatella Schurzel, Fausto Biloslavo, Livio Dorigo, Guido Rumici, Marianna Deganutti e Tinzetta Martinoli.

Alle ore 16, ci metteremo “Sulle tracce dei Longobardi”, riflettendo su quest’altro importante segmento storico per il Friuli Venezia Giulia con l’autore del libro, Franco Fornasaro.

Alle ore 17:00, altro appuntamento con “Aperitivo con la Storia – Quarta edizione” dove si affronterà il "1948, la fine del dopoguerra" con la partecipazione del prof. Pietro Neglie dell’ Università di Trieste.

Alle ore 18, una pausa musicale con un Concerto di musiche popolari, con la partecipazione del Coro dell’Associazione delle Comunità istriane diretto dal Maestro Davide Chersicla.

Alle ore 19 si terrà invece un interessante dibattito a cura di Sergio Gnesda, che ha studiato alcune architetture rurali, paragonandole e andando a decodificare “Il linguaggio della pietra: Africa e Istria”, due realtà molto lontane, ma che possono essere avvicinate nel caso di particolari abitazioni primitive.

Alle ore 20:30, ancora per la sezione Libri e autori, verrà presentato un romanzo incentrato su una personale Dalmazia: “La casa di Calle San Zorzi” di Lucio Toth. Alcune letture tratte da questo recente volume verranno proposte da Maurizio Zacchigna, per un appuntamento curato da Rossana Poletti.

A chiudere la giornata, alle ore 21:30, il concerto "Operetta Mon Amour", con Gisella Sanvitale (soprano) e Andrea Binetti (tenore). Al pianoforte avremo invece Federico Consoli.