11 ago – Bronzo a Pechino per l’istriana Granbassi

Nella specialità fioretto individuale della scherma alle Olimpiadi di Pechino, Margherita Granbassi ha conquistato la medaglia di bronzo battendo la compagna di squadra Trillini in una combattutissima finale per il 3° e 4° posto. In precedenza Margherita era stata sconfitta in semifinale dall'altra italiana Vezzali (poi oro). Tre italiane nei primi quattro posti pone delle indubbie premesse per una affermazione nella specialità a squadre, che si terrà nei prossimi giorni.

Margherita Granbassi è nata a Trieste, figlia di genitori di Pisino.

Cresce nell'Associazione Sport Udinese, sotto la guida di Andrea Magro; dal 2001 è invece in forza nel gruppo sportivo dei Carabinieri, allenata da Giulio Tomassini.

Nelle categorie giovanili ha vinto 3 titoli nazionali Under20, un argento ai Mondiali Cadetti e un argento ai Mondiali Giovani e per 2 volte si è aggiudicata la classifica finale della Coppa del Mondo Giovani.

A livello senior individuale si è affermata vincendo la Coppa del Mondo 2005, dopo il 10°posto ai Mondiali 2003 e alla XXVIII Olimpiade.

A squadre invece ha vinto le Universiadi 1999 (argento nel 2001), l'Europeo 2001 e il Mondiale 2004.

Ha anche conquistato il primo posto nel Campionato Europeo a squadre del 2005.

Al campionato mondiale di scherma 2006 svoltosi a Torino si è laureata campionessa mondiale di fioretto femminile, battendo dapprima in semifinale Giovanna Trillini, poi in finale Valentina Vezzali.

Nel 2007 ottiene le medaglie di bronzo (individuale ed a squadre) ai Campionati Europei di Gand ed il secondo posto e quindi la medaglia d'Argento al Mondiale di San Pietroburgo 2007 nuovamente contro Valentina Vezzali.