ANVGD_cover-post-no-img

04 dic – Festival dei dialetti di Triveneto e Istria

A Trieste è ai nastri di partenza il «XVI° Festival Internazionale Ave Ninchi Teatro nei Dialetti del Triveneto e dell’Istria», il tradizionale appuntamento delle festività organizzato dall’Armonia col contributo della Regione Friuli Venezia Giulia e il patrocinio del Comune e della Provincia di Trieste, che si svolgerà dal 6 al 21 dicembre al teatro Miela, come sempre a ingresso gratuito.

Nato per incontrare il teatro amatoriale del Triveneto e dell’Istria e quei dialetti che sono riconducibili all’influenza della lingua di Venezia, dal 1997 è stato intitolato con affetto alla memoria dell’attrice Ave Ninchi che fu fra l’altro presidente onorario dell’Armonia.

Il cartellone di quest’anno si presenta variegato a sintetizzare il meglio del panorama teatrale amatoriale presente attualmente sulle scene. Prenderà il via il 6 dicembre alle 20.30 l’ associazione Grado Teatro con «El moroso dela nona» di Giacinto Gallina per la regia di Bruno Cappelletti. Domenica 7 alle 17.30 il gruppo teatrale Amici di San Giovanni metterà in scena la commedia musicale «Canta canta che te darò el pignol. Trent’ anni dopo», testo e regia di Giuliano Zannier. Lunedì 8 alle 17.30 appuntamento col Centro Sperimentale Teatrale Il Palco di Dolo (Venezia) ne «L’ombra del vin» di Gianni Zenna, regia di Mimmo Puleo. Domenica 14 alle 17.30 la compagnia Teatro Tergola di Vigonza (Padova) presenterà «I balconi sul Canalazzo» di Alfredo Testoni, regia di Eleonora Casara. Sabato 20 alle 20.30 Pat Teatro di Trieste proporrà «Dighe de yes» di Loredana Cont per la regia di Lorenzo Braida e domenica 21 alle 17.30 ultimo appuntamento con la compagnia Teatro d’Arte di Spresiano (Treviso) ne «Il ratto di Arianna», da un canovaccio di commedia dell’Arte, regia di Federico Granziera e Barbara Riebolge.

Il Salotto Giotti, osservatorio sugli orientamenti e gli autori in dialetto triestino, curato da Claudio Grisancich, sarà dedicato a «El dialetto del prof. Roberto Damiani» sabato 13 alle 17.30 mentre alle 20.30 ci sarà una lettura scenica di «A casa tra un poco» di Damiani e Grisancich nella versione radiofonica curata dal regista Ugo Amodeo.

Infine, come cornice della rassegna teatrale, sarà dato uno spazio anche ai piccoli sempre sabato 13 dicembre alle 10 con il Teatrino per le scuole: in scena «Una burla riuscita» da Svevo col Gruppo Teatrale dell’elementare «Biagio Marin» e alle 11.30 «Storia di una gabbianella e del gatto», riduzione di Nevio Eramo dal romanzo di Sepulveda col gruppo giovanile «Banda Blanda».

(fonte Liliana Bamboschek su Il Piccolo)

0 Condivisioni

Scopri i nostri Podcast

Scopri le storie dei grandi campioni Giuliano Dalmati e le relazioni politico-culturali tra l’Italia e gli Stati rivieraschi dell’Adriatico attraverso i nostri podcast.