ANVGD - Sede Nazionale: via Liberiana, 17/c, 00185 Roma - Segreteria di presidenza: Via Milano, 22, 34122 Trieste - tel 040 366877 - fax 040 3483069 - info@anvgd.it

Cosala, grandi personaggi da ricordare (Voce del popolo 30ott13)

Chi sono, dunque, i “Fiumani all’ombra dei cimpressi”? La commissione Glavočić-Lukežić-Hreljanoviž-Stipanov ha selezionato le tombe dei seguenti notabili; si tratta di personaggi noti e altri forse meno famosi: l’editore Pietro Battara, il Gutenberg fiumano; i fratelli Antonio e Costantino Branchetta, grandi benefattori; Emma Brentari, maestra, scrittrice (con lo pseudonimo Dora Valle) e direttrice della scuola femminile; il medico Giorgio Catti; l’ingegnere e filantropo Carlo Conighi; Giovanni (Ivan) Delaitti, pescatore e inventore, che insieme con Jakov Kuljiš costrui le prime lampade ad acetilene per la pesca notturna; l’industriale e armatore Achille Franchi; Vittorio Gauss de Hahnberg, personaggio poliedrico, scrittore, zoologo, animatore della vita spirituale del primo ’900; Antonio Felice Giacich, medico, chirurgo, specializzato (in seguito) in ostetricia e oculistica, direttore e primario dell’ospedale cittadino e professore d’igiene (il primo ad accennare al male di Skrljevo, la sifilide) all’Istituto nautico, tra le tante cose; Antonio Grossich, chirurgo – si deve a lui l’introduzione della tintura di iodio in chirurgia – e politico, grande fautore dell’annessione di Fiume all’Italia; il capitano lussignano Antonio Celestino Ivancich; il console britannico John Baptist Leard (la cui tomba è diventata proprietà degli Ivanović, che hanno distrutto i nomi degli eredi dell’Ivancich); lo scienziato Lionello Lenaz; il poeta Piero Pillepich; l’architetto Giovanni Rubinich, il commerciante Emilio Rupni(c)k; il poeta dialettale Mario Schittar, alias Zuane de la Marsecia; lo scozzese Alexander Scott of Coldhouse, amico di Lord Byron, dalla cui villa a Portorè nascerà l’impianto di Uvala Scott; Walter Crafton Smith comproprietario della Cartiera, fratello del padre del liberismo; Ida Steffula nata Pauletich, donna colta e generosa, che donò al Comune la sua casa (ex Posta Vecchia, oggi l’edificio vicino alla Sala di lettura) e i terreni e somme di denaro a favore dei bambini bisognosi.


(fonte “la Voce del Popolo” 30 ottobre 2013)

 
| More