ANVGD - Sede Nazionale: via Liberiana, 17/c, 00185 Roma - Segreteria di presidenza: Via Milano, 22, 34122 Trieste - tel 040 366877 - fax 040 3483069 - info@anvgd.it

Il pensiero di Franca Dapas (Padova)

Sono Franca Dapas del Comitato di Padova. E’ la seconda volta in cui partecipo a un Congresso Nazionale, dopo quello di Roma di tre anni fa. Ci vengo volentieri, perché mi rendo conto che in questa sede emergono temi importanti in un continuo confronto di idee, ma soprattutto si evidenziano problemi da risolvere di interesse generale o legati a realtà particolari.

Il Congresso di quest’anno, ancor più del primo, mi ha dato la misura di quanto la nostra Dirigenza si interessi per garantire i diritti non ancora realizzati a livello amministrativo e finanziario.

Mi sono resa conto dell’impegno profuso, della pazienza richiesta e della grande amarezza   quando, nonostante gli sforzi, quello che si ottiene è di gran lunga inferiore alle aspettative; capisco anche molto bene la rabbia di fronte a chi, non riuscendo a collaborare in sintonia, trova la strada della critica  e delle offese. E’ facile criticare ed è provocatorio e sterile chiedere più di quanto sia lecito, data la situazione. 

Conoscere tante persone cui ci legano gli stessi dolorosi ricordi e i profondi sentimenti di amore per le nostre terre ci dà una maggiore spinta per proseguire nel percorso di trasmissione  della nostra storia, unitamente alla cultura, all’arte, ai valori, alle tradizioni che testimoniano la millenaria presenza italiana nelle terre perdute, a conferma della nostra identità.

Desidero esprimere la mia stima e la mia considerazione per il nostro Presidente, Lucio Toth, e ringraziarlo per quanto ha fatto finora e per quanto farà, con l’augurio più sincero per il prosieguo del suo impegno.

Rivolgo un grazie anche ai suoi collaboratori ed esprimo la mia ammirazione per la perfetta organizzazione del Congresso, con un sentito ringraziamento al dott. Fabio Rocchi, infaticabile Segretario, al suo staff e all’avv.ssa Sissi Corsi che per tre giorni ci ha ospitati in una cornice di una straordinaria e signorile eleganza.

Saluti cordiali a tutti, giovani e meno giovani.

Franca Dapas

 
| More