ANVGD - Sede Nazionale: via Liberiana, 17/c, 00185 Roma - Segreteria di presidenza: Via Milano, 22, 34122 Trieste - tel 040 366877 - fax 040 3483069 - info@anvgd.it

Giorno del Ricordo 2013: collaborazione ANVGD-Regione Veneto

L'Assessore all'Istruzione e Formazione della Regione Veneto, Elena Donazzan, ha diffuso presso tutte le scuole di ogni ordine e grado del Veneto una circolare in cui, ricordando la solennità del Giorno del Ricordo, invita ad utilizzare i canali della nostra Associazione per garantire una corretta gestione delle attiità commemorative tra gli studenti. Vi proponiamo il testo compelto della missiva.

 

Prot. n. 38213/C.100.06.3.B.2

Venezia, 25 gennaio 2013

 

Alla cortese attenzione degl Organi di Formazione - Regione del Veneto
LORO SEDI


Pregiatissimi,


dal 2004 con Legge n. 32 votata dal Parlamento e promulgata dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, l’Italia ha istituito formalmente il 10 febbraio come “Giorno del Ricordo”. Un giorno commemorativo in ricordo del “10 febbraio 1947”, data che fa riferimento alla firma del Trattato di pace di Parigi con il quale all’Italia fu imposto di cedere alla Jugoslavia parte del territorio nazionale dando così inizio all’ultimo e definitivo esodo dei nostri connazionali di Istria, Fiume e Dalmazia.


Quella data fin da subito fu presa a simbolo di una tragedia che iniziò già nel 1943 con il primo esodo e la prima fase di genocidio, proseguita dopo il 1945 con maggiore intensità, sia per la violenza delle truppe di Tito impegnate a cancellare ogni segno di italianità sia per l’assordante silenzio dei governi dell’epoca costretti da “ragion di Stato” a non intervenire in difesa di un popolo che aveva l’unica colpa di non voler perdere la propria identità. Per più di mezzo secolo le pagine dei libri di storia non parlarono delle foibe, non menzionarono le violenze e i soprusi contro gli italiani da parte delle truppe titine, non citarono, o nei casi migliori sminuirono, l’esodo dei nostri connazionali. Oggi, dopo lunga e travagliata parentesi di silenzio, i nostri giovani studenti possono conoscere anche questa dolorosa esperienza vissuta dai nostri connazionali. Finalmente da alcuni anni le Istituzioni ufficialmente commemorano con varie manifestazioni in tutta Italia questi tragici avvenimenti.


La Regione del Veneto ha fin dall’istituzione del “Giorno del Ricordo” patrocinato e sostenuto varie iniziative giungendo a firmare con l’Ufficio Scolastico Regionale e la Federazione delle Associazioni degli Esuli Istriani Fiumani e Dalmati un protocollo d’intesa l’8 febbraio 2011. A tal proposito, con la presente sono ad invitare le varie scuole del Veneto a promuovere momenti di riflessione, approfondimenti ed iniziative finalizzate ad accrescere una conoscenza della storia nazionale che contribuisca a rafforzare una memoria condivisa e non più condizionata da contrapposizioni di parte. Auspico quindi che non accada quanto segnalato in alcuni episodi negli anni scorsi, purtroppo all’interno di alcuni istituti, con strumentalizzazioni ideologiche che sono arrivate addirittura a negare quanto accaduto o a giustificarne la disumanità in interpretazioni storiche e politiche quanto meno forzate. Esistono ancora dei testimoni viventi di quella brutalità a cui dare voce.

 

L’Associazione degli Esuli Istriani Fiumani e Dalmati, depositaria di memoria e testimonianza, è presente con proprie sezioni in ogni provincia. Per contattare i referenti regionali e provinciali basta consultare il sito ufficiale dell’Associazione all’indirizzo www.anvgd.it I rappresentanti di tale Associazione saranno ben lieti di collaborare con gli insegnanti nell’organizzare incontri e manifestazioni coinvolgendo gli studenti.


Confidando che la Vostra scuola si faccia promotrice di un momento di riflessione,
ringraziandoVi fin d’ora per il Vostro impegno, colgo l’occasione per porgere un cordiale saluto.


Elena Donazzan

 
| More