ANVGD - Sede Nazionale: via Liberiana, 17/c, 00185 Roma - Segreteria di presidenza: Via Milano, 22, 34122 Trieste - tel 040 366877 - fax 040 3483069 - info@anvgd.it

Genova, restaurato il monumento alle Vittime delle Foibe

Forse non sapevano leggere, perché se i vandali che l’anno scorso hanno devastato la lapide dedicata alle vittime delle Foibe e all’esodo drammatico e forzato dei popoli istriani, dalmati e fiumani avessero saputo vedere dentro quelle parole nel marmo alla memoria delle “vittime di ideologie nazionaliste e rancori esasperati” forse un lampo di consapevolezza avrebbe fermato il loro atto insensato e dissacrante.

 

Per restituire quel simbolo alla memoria di tutti, su impulso della Provincia di Genova l’Unione Province liguri ha sostenuto il restauro della lapide, voluta nei giardini Cavagnaro a Staglieno dal Municipio IV Valbisagno che nei giorni scorsi vi ha tenuto una cerimonia con il presidente Giannelli, tutte le istituzioni (la Provincia era rappresentata dalla consigliera Clara Sterlick) e l’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia. Le foibe, strette voragini del Carso triestino e dell’Istria, nella primavera 1945 furono tragiche tombe di migliaia di italiani e istroveneti, vittime della slavizzazione forzata voluta da Tito che poi nel 1947 costrinse all’esodo un intero popolo di istriani, dalmati e fiumani.

 

E anche nel 1943 il colore del confine orientale era stato rosso sangue: delle centinaia di persone gettate nelle foibe dai partigiani slavi dopo l’8 settembre nelle vendette contro le violenze fasciste e di quello versato negli eccidi e stermini delle SS quando i nazisti ripresero il controllo della regione. Per onorare la memoria di quelle tragedie la legge 92 del 2004 ha istituito la Giornata del Ricordo e la Provincia di Genova nel 2011 ha ospitato anche un’intensa mostra fotografica a Palazzo Doria Spinola, curata da Silvia Pesaro e Francesco Zaccaria per l’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia e inaugurata dal presidente Alessandro Repetto con l’assessore Anna Dagnino e il professor Claudio Eva.

 

(fonte www.genova.ogginotizie.it, 22 febbraio 2012)

 

News_Genova

 
| More