ANVGD - Sede nazionale Roma - Tel. 06 5816852 - Fax 06 6220 7985 - Email info@anvgd.it

PROTOCOLLO D'INTESA REGIONE VENETO - FEDERESULI

PROTOCOLLO D’INTESA tra

La Regione del Veneto – Assessorato all’Istruzione, Formazione e Lavoro

L’Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto

La Federazione delle Associazioni degli Esuli Istriani Fiumani e Dalmati

 

per la realizzazione del progetto “10 febbraio – Giorno del Ricordo”


Firmano il presente Protocollo d'Intesa

il Presidente della Regione Veneto Luca Zaia

il Presidente della Federesuli Renzo Codarin


Premesso

che la Regione del Veneto, Assessorato all’Istruzione, Formazione e Lavoro, l’Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto e la Federazione delle Associazioni degli Esuli Istriani, Fiumani e Dalmati ritengono:

-        di condividere l’importanza di celebrare il “10 febbraio - Giorno del Ricordo” nelle scuole del Veneto in maniera ampia e appropriata, creando diffuse occasioni di conoscenza e studio che sollecitino le giovani generazioni e il corpo insegnante ad approfondire le complesse tematiche delle foibe e dell’esodo anche in altri periodi dell’anno scolastico;

-        di voler collaborare attivamente alla realizzazione di iniziative che, il 10 febbraio e non solo, siano volte a diffondere presso i giovani delle scuole di ogni ordine e grado la conoscenza dei tragici eventi che hanno colpito le popolazioni italiane dell’Istria, Fiume e della Dalmazia durante e dopo l’ultimo conflitto mondiale;

-        di attivarsi per favorire l'armonizzazione delle iniziative che vengono proposte da parte delle istituzioni scolastiche, agevolando l’organizzazione degli eventi di approfondimento della conoscenza della tragedia delle foibe e dell’esodo istriano, fiumano e dalmata, in particolare in occasione delle celebrazioni del “Giorno del Ricordo”, attraverso il coordinamento e l'individuazione delle disponibilità di testimoni ed esperti della materia.

Convengono quanto in appresso


Articolo 1

(Oggetto)

Le premesse sono parte integrante del presente Protocollo d’Intesa.

Oggetto del presente Protocollo è la definizione, d’intesa tra le Parti, nell’ambito delle competenze istituzionali di ciascuna,  di strumenti di coordinamento delle attività -  da proporre alle scuole del Veneto -  di diffusione, studio e approfondimento della complessa vicenda delle foibe e dell’esodo istriano, fiumano e dalmata, nonché di valorizzazione del patrimonio culturale, storico, letterario e artistico degli italiani dell’Istria, di Fiume e della Dalmazia.


Articolo 2

(Impegni comuni)

Ai sensi del presente Protocollo, le Parti concordano le modalità della loro collaborazione. In particolare le Parti s'impegnano, per quanto di rispettiva competenza, a fornirsi reciproco supporto per progettare e promuovere congiuntamente attività finalizzate alla realizzazione degli obiettivi del presente Protocollo.

Le attività esecutive, finalizzate a tradurre in prassi didattica e in concrete iniziative il progetto “10 febbraio – Giorno del Ricordo”, saranno assunte nel rispetto delle specifiche competenze delle Parti e dell'autonomia delle scuole.

Le Parti si impegnano a garantire la massima diffusione di questa Intesa, dei suoi contenuti e delle iniziative conseguenti. In particolare, le Parti condividono l’intenzione di progettare e realizzare congiuntamente le seguenti attività:

-        interventi di approfondimento storico e culturale, destinati agli studenti delle scuole primarie e secondarie del Veneto;

-        interventi di approfondimento e aggiornamento rivolti agli insegnanti delle scuole primarie e secondarie del Veneto;

-        promozione di un concorso destinato agli studenti dell’ultimo biennio delle scuole secondarie di secondo grado del Veneto;

-        promozione di visite culturali guidate ai luoghi dove si consumò la tragedia delle foibe e di incontri di testimonianza con persone direttamente coinvolte nell’esodo.


Articolo 3

(Impegni delle Parti)

La Regione del Veneto, Assessorato all’Istruzione, Formazione e Lavoro, d’intesa con l’Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto, nel rispetto delle scelte dei percorsi formativi proposti dalle scuole autonome, si impegna a:

-        proporre alle scuole primarie e secondarie del Veneto percorsi di approfondimento storico e culturale dei tragici eventi che hanno colpito le popolazioni istriane, fiumane e dalmate durante e dopo l’ultimo conflitto mondiale, tali che, partendo dal “Giorno del Ricordo” e sviluppandosi durante l’intero anno scolastico, consentano di mantenere viva nelle nuove generazioni la memoria e gli insegnamenti di una pagina della storia d’Italia a lungo ignorata;

-        promuovere l’organizzazione di conferenze, seminari e approfondimenti sui temi dell’esodo e delle foibe destinati agli insegnanti delle scuole primarie e secondarie del Veneto;

-        promuovere tra gli studenti dell’ultimo biennio della scuola secondaria di secondo grado del Veneto un concorso annuale sul tema dell’esodo e delle foibe, che consenta agli studenti coinvolti di avvicinarsi e approfondire in maniera più diretta le tematiche della tragedia istriana, fiumana e dalmata;

-        promuovere tra gli studenti di scuola secondaria di primo e secondo grado del Veneto una conoscenza diretta della storia dell’esodo e delle foibe attraverso la visita ai luoghi dove si consumò la tragedia, anche grazie alle testimonianze delle persone che furono testimoni di quel genocidio e costrette all’esodo.

L’Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto, nel rispetto dell’autonomia delle scuole, si impegna a:

-        collaborare alla diffusione delle iniziative concordate con la Regione del Veneto, rivolte alle istituzioni scolastiche del territorio;

-        dare opportuna comunicazione alle scuole delle iniziative programmate;

-        pubblicare sul sito istituzionale documenti e materiali riguardanti le iniziative inerenti l'oggetto della presente Intesa;

-        contribuire, per la parte di competenza, al monitoraggio delle iniziative che di anno in anno possono essere proposte, anche verificandone gli esiti sul piano didattico ed educativo.

La Federazione delle Associazioni degli Esuli Istriani, Fiumani e Dalmati si impegna a mettere a disposizione:

-        propri relatori esperti, per la realizzazione di interventi di diffusione, studio e approfondimento, nelle scuole del Veneto, delle tematiche legate alla tragedia delle foibe e dell’esodo istriano, fiumano e dalmata;

-        propri esperti per la composizione della Commissione di valutazione cui verranno sottoposti gli elaborati dei partecipanti al concorso che annualmente verrà proposto nelle scuole secondarie di secondo grado del Veneto sul tema dell’esodo e delle foibe;

-        propri associati esperti che collaborino nell’accompagnamento degli studenti nelle visite ai luoghi dove si consumò la tragedia delle foibe e a dare diretta testimonianze dell’esodo;

-        propri esperti qualificati per le attività di aggiornamento e approfondimento da rivolgere agli insegnanti delle scuole primarie e secondarie del Veneto.


Articolo 4

(Commissione di coordinamento)

Per la realizzazione degli obiettivi indicati nel presente Protocollo, per la gestione organizzativa e amministrativa e, in particolare, per consentire la pianificazione degli interventi, sarà costituita presso l’Assessorato regionale all’Istruzione, Formazione e Lavoro una Commissione di coordinamento composta da due rappresentanti di ciascuna delle Parti. Le funzioni di segreteria della Commissione di Coordinamento sono assegnate alla Direzione regionale Istruzione.


(courtesy MLH)

 
| More