ANVGD - Sede Nazionale: via Liberiana, 17/c, 00185 Roma - Segreteria di presidenza: Via Milano, 22, 34122 Trieste - tel 040 366877 - fax 040 3483069 - info@anvgd.it

Piemonte: concorso per scuole anche sull'Esodo

Sta per partire la trentesima edizione del concorso di storia contemporanea, indetto annualmente dal Consiglio regionale (Comitato Resistenza e Costituzione) in collaborazione con la Direzione scolastica regionale e le 8 Province piemontesi. Un progetto che, nel corso degli anni, ha visto protagonisti decine di migliaia di studenti delle scuole medie superiori di tutta la Regione, contribuendo alla formazione di una più diffusa conoscenza della storia europea.

Le tre tracce dei temi scelti per l’edizione 2010-2011 spaziano dai 150 anni dall’Unità d’Italia ( indagando sui legami tra i progetti e le idee risorgimentali e la Costituzione Repubblicana nata dalla lotta di Liberazione ) al dramma delle deportazioni, dei trasferimenti forzati e dei profughi (dai lager nazisti fino all’esodo istriano degli anni ’50) fino al contesto della guerra nell’ex-Jugoslavia ( mettendo in rilievo il ruolo dei mezzi d’informazione nel raffigurare i fatti e le interpretazioni in una guerra combattuta nei primi anni ’90 sull’altra sponda dell’Adriatico).

Gli insegnanti che hanno intenzione di partecipare con gruppi di studenti e gli allievi che intendono partecipare con lavori individuali dovranno segnalarlo, avvalendosi del modulo di iscrizione disponibile anche sul sito www.consiglioregionale.piemonte.it nella sezione dedicata al Comitato, entro il 30 ottobre 2010. La formazione degli insegnanti, degli studenti e documentazione sarà curata dagli Istituti Storici della Resistenza del Piemonte, presso i quali è possibile rivolgersi anche per la consultazione bibliografica e documentaria. Una novità, introdotta quest’anno, vedrà lo svolgersi di una prima iniziativa, destinata agli insegnanti, di presentazione del concorso e di illustrazione dei temi di ricerca verrà organizzata dal Consiglio regionale a Torino entro il mese di novembre 2010.

La ricerca potrà essere realizzata attraverso lavori di gruppo -composto da un minimo di 5 sino ad un massimo di 7 studenti e coordinato da un insegnante- e lavori individuali, e potrà essere condotta con la più ampia libertà dei mezzi di indagine e di espressione (elaborati scritti, disegni, fotografie, mostre documentarie, materiale audiovisivo o con lavori che si avvalgono di più mezzi espressivi).

Gli elaborati prodotti dovranno essere inviati all’Assessorato all’Istruzione della Provincia di appartenenza della scuola partecipante entro il 14 febbraio 2011 per la valutazione e la selezione degli elaborati. Questo lavoro, che vedrà impegnata un’apposita commissione, determinerà la graduatoria e individuerà i vincitori, entro il 14 marzo 2011.

Gli studenti vincitori saranno premiati pubblicamente presso la sede del Consiglio regionale del Piemonte.I gruppi vincitori, accompagnati dall’insegnante coordinatore, ed i vincitori individuali parteciperanno, a spese del Consiglio regionale e delle Province piemontesi, nel rispetto della graduatoria di merito e nel limite delle risorse disponibili, ad un viaggio di studio con meta alcuni significativi luoghi della memoria in Italia o in Europa.

Nel 2010, le “mete” dei tre viaggi sono state la Polonia ( il campo di sterminio di Auschwitz e Cracovia), la Bosnia Herzegovina ( Sarajevo, Mostar, Tuzla e Srebrenica) e Trieste ( con la Risiera di San Sabba, la foiba di Basovizza e l’ex campo dei profughi istriani di Padriciano).

Per informazioni ci si può rivolgere a:

Consiglio regionale del Piemonte
Segreteria del Comitato Resistenza e Costituzione
via Alfieri 15 - 10121 Torino
tel 011.57.57.289 - 843 - 812 - 702 - 352
email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Assessorati provinciali all’Istruzione

(fonte www.ecoditorino.org)

 
| More